Sant’Agata de’Goti: cosa vedere e cosa fare nel borgo beneventano

sant'agata de goti

Scopriamo Sant’Agata de’Goti: cosa vedere, dove alloggiare e dove mangiare in uno dei più bei borghi d’Italia! 

Where and What…

In provincia di Benevento, in cima al monte Taburno, sorge una splendida cittadina: è Sant’Agata dei Goti, classificata come uno dei borghi più belli d’Italia.  Particolarità di questo paese sono le case costruite sulla roccia, che creano con essa un tutt’uno spettacolare. Il famoso ponte sul Martorano, che collega la parte vecchia da quella nuova, permette di ammirare il caratteristico profilo della città.

Cosa visitare a Sant’Agata de’Goti

Tante le cose da visitare. Oltre al ponte che ci consente di avere una visione unica del paese dall’esterno, sicuramente va visitato tutto il centro storico con le sue tipiche viuzze strette, le piccole piazze e i negozietti.

sant'agata de goti strade

Non mancano edifici di carattere storico. Un esempio è il Castello meglio conosciuto come Palazzo Ducale, la cui data di costruzione resta incerta e che sappiamo venne ristrutturato e utilizzato come dimora dal Conte Drengot durante l’epoca dei Normanni.

Numerose sono le chiese: quelle degne di nota sono sicuramente il Duomo di Santa Maria Assunta, con l’incantevole portico e la cripta sotterranea e la Chiesa della SS. Annunziata con i suoi splendidi affreschi. Da vedere anche il bellissimo chiostro dell’ex convento francescano, oggi sede del comune.

Perché aggiungerla alla TravelList

La bellezza di Sant’Agata de’Goti va oltre il ponte sul Martorano, nonostante la vista da lì sia la cosa che resti più impressa. Dal ponte basta dare uno sguardo in basso per sentire un vuoto allo stomaco: ai piedi del passante si apre un profondo, folto, verde dirupo fatto di alberi, piante e tutto quello che distrattamente o volutamente scivola giù e si perde, inesorabilmente, per sempre.

Non appena ci si addentra nel borgo, si ha l’impressione di essere finiti in un quadro d’epoca, grazie ai palazzi antichi e alle botteghe che mantengono ancora l’aspetto di un tempo.

sant'agata de goti botteghe

E la gente, la semplicità nel quale conducono la loro vita: i vecchietti in piazza a chiacchierare su una panca, le donne dal balcone della loro vecchia casa che osservano i passanti, la musica che dal ristorante all’angolo risuona tra le strade. Tutto incanta in questo paese senza tempo. Essendo costruita su una montagna, tutte le strade portano a un precipizio. Ma un precipizio con una vista d’eccezione, fatta di monti alberati che a vederli così vicini sembra di poter toccare con un dito.

sant'agata de goti vista panoramica

Dove alloggiare a Sant’Agata de Goti

Dove alloggiare? In zona ci sono tanti B&B carini, a prezzi convenienti. Per buone recensioni, ottima posizione e prezzi modici consigliamo Ali & Ristoro o Magione B&B.  Entrambi i posti sono immersi nella natura, da qui si può godere di quella pace e tranquillità che si respira sono nei borghi di montagna. Per le offerte date un’occhiata qui!

Dove mangiare a Sant’Agata de Goti

Poco prima di Sant’Agata de’Goti, trovate Buro, un delizioso agriturismo a conduzione familiare con una vista spettacolare. 50 ettari di terreno, tra vigorosi uliveti, prati curati e vigneti profumati; sarà piacevole fare un pranzo in compagnia godendo della tranquillità del luogo, dell’ottimo cibo offerto e della cordialità della gente che ci lavora. La famiglia Buro fonda la sua attività sulla genuinità dei prodotti che dalla terra arrivano direttamente in tavola, passando ovviamente per le mani esperte e pazienti di ottimi cuochi. Da Buro non vi lasceranno alzare da tavola se non con le pance piene. Provare per credere!

Quando visitare Sant’Agata de Goti

E’ vivamente consigliato andare a Sant’Agata de’Goti durante il periodo natalizio. Basta poco per immaginare quanto possa essere meraviglioso questo piccolo paesino sotto le calde luci e le bellissime decorazioni di Natale. Mercatini e presepi vi aspettano!

 



Booking.com

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *